lunedì 24 maggio 2010

Avviso

Mi è scoppiato il caldo addosso e mi ha anche fatto male, oggi i neuroni annaspano, ovviamente quelli presenti all'appello, nell'umido e nella calura e funzionano in modalità "emergenza"; di tre parole che leggo ne capisco una, fatico anche a formulare pensieri appena un po' coerenti e al momento ambirei sdraiarmi su una condizionatore d'aria. 

"il percorso più breve, in estate, che collega due punti non è una linea retta, ma una linea che per la maggior parte comprende zone d'ombra" e ho iniziato, da oggi, a inseguire l'ombra.


1 commento:

giudappeso ha detto...

Vedo che hai adottato il mio teorema della linea d'ombra, utile per salvarsi la vita in estate. Se penso che siamo solo all'inizio... holy refrigerator!