giovedì 24 marzo 2011

Domani

Dato che ho dovuto saltare, e festeggiare nei ritagli di tempo, la Festa Nazionale per i nostri 150 anni, ho deciso che domani me ne sto a casa dal lavoro.
Al mattino me ne andrò, allegro e fiorone ma, soprattutto, speranzoso, in banca per sistemare un paio di minuzie; sarò, fantozzianamente, davanti alla porta all'orario di apertura e spero, così facendo, di evitare di perderci una mattina.
Probabilmente al pomeriggio me ne andrò in giro da qualche parte in bicicletta, dato che la polideuce-mobile è dal meccanico per un controllo di routine; è arrivata, gloriosamente, a ben 100,000 km e quindi è giunto il tempo di farle un ulteriore controllo generale.

E' anche da un po' di tempo che sogno persone che non vedo più da molto tempo. Con tutte queste persone i contatti si sono interrotti, con alcune non intendo riprenderli e con altre sarà quel che vorrà la Provvidenza, e devo dire che questi sogni sono sempre stati molto distesi persino quando i rapporti si erano rotti con una certa freddezza.
Dubito che si tratti di "rigurgiti di coscienza": innanzi tutto perché la mia coscienza è già ingombrante di suo e quindi se arrivo alla rottura è perché proprio ho già chiesto il conto, inoltre di altre non avevo assolutamente necessità.
Tanto per chiarire.
Non mi ritengo né onnisciente, né in possesso della verità e detesto le persone che figurano come "so-tutto-io" e "faccio-bene-solo-io" o si pongono come insegnante universale; ho ammucchiato quarant'anni, quasi, riuscendo a cavarmela bene e non ho certo bisogno di qualcuno che per elemosinare approvazione pretenda di organizzarmi l'esistenza.
Non ho neppure bisogno di chi si ritiene esente da errori o che, per comodità, segue l'opinione dominante o che si pone come "vate" sublime.
Sono pronto ad accettare lezioni e reprimende ma solo da chi, come me, ha imparato che c'è sempre qualcuno di più furbo, scaltro o intelligente di quel che ci si ritiene.
Un po' di umiltà aiuta a mantenere l'equilibrio.

3 commenti:

giudappeso ha detto...

Amen e alleluja!

Buon 150°.1 XD

Regina dei Tucani ha detto...

Lo sai che ti considero l'uomo della Provvidenza. Mi ricordo ancora un'email a proposito di qualche anno fa. E ci inchiniamo alla Provvidenza, che sa come risolvere le cose.

Buon 150! Io ho messo fuori la bandierina degli alpini!!!!:))))

Polideuce ha detto...

Grazie degli auguri! e non permetterò alle notizie provenienti dal meccanico di rovinarmi la giornata :)
In fondo, da brava formichina, ho qualcosa da parte apposta per queste evenienze :)

@Regina: ...la Provvidenza ne sa parecchio :) e hai fatto benissimo a esporre la bandiera; così vivacizzi il quartiere :)