giovedì 8 marzo 2012

Corriera

Immagino che ormai sia una nozione acquisita il fatto che prendo la corriera.
Mi alzo alle 5:30, anche quando posso dormire di più, e torno a casa alle 19:00.
All'andata scendo dalla corriera, attraverso e prendo l'autobus, mentre al ritorno prendo l'autobus che va in centro, mi faccio lasciare dal Teatro Regio e, una volta attraversato il parco della Pilotta, vado a prendere la corriera davanti al Toschi.
Il "Toschi", abbreviazione per "Istituto Statale d'Arte Paolo Toschi", è la scuola superiore che, ai miei tempi, ho frequentato con altalenanti fortune; molto meglio gli ultimi quattro anni dei primi due.
Si; ne ho fatti sei... che mi bocciarono, dopo una carriera composta da esami di riparazione a settembre, credo di averlo già detto.
Vado alla stessa fermata di quando andavo a scuola per alcuni motivi:
1) è al coperto ed è riparata;
2) così non devo attraversare strade molto trafficate, rischiando di essere messo sotto a un incrocio, ma devo solo attraversare un parco.
Alcune cose, devo dire, non cambiano mai, l'adolescenza mantiene alcune costanti comportamentali nel tempo, non ostante le mode, l'abbigliamento a scacchi e le acconciature; quello che mi sembra cambiato è il quantitativo di sigarette che i ragazzi fumano.
Le superiori sono un po' il punto di inizio dell'abitudine di fumare, per una serie di vicende, e ricordo che anche ai miei tempi c'erano parecchi che fumavano, io, fra questi, mi ci posso anche mettere (sebbene debba dire che, probabilmente, la mia carriera di fumatore può vantare forse 20 sigarette fumate in vent'anni), ma mi sembra di ricordare che il quantitativo di sigarette fumate, da quelli che all'epoca erano i miei coetanei, fosse minore.
Di certo il link che metterò non contribuirà a far calare la percentuale di fumatori, o farà calare il numero di sigarette fumate, ma io lo metto lo stesso:
Danni del fumo
Ognuno faccia quel che vuole ricordandosi che in "medio stat virtus".

1 commento:

Moky ha detto...

Come dico sempre ai miei figli, cui faccio il lavaggio de cervello sin da piccoli, aiutata anche dalla scuola: non c'e' NIeNTE di piacevole riguardo al fumo, niente: dita ingiallite, alito fetente, denti che ingialliscono e si cariano piu' frequentemente, poco fiato pe fare sport, voce raspa, sempre catarro (mmmh! Roba piacevole per chi ti deve baciare...), abiti che puzzano, soldi buttati nel cesso (qui poi costano tantissimo!!).... e le varie malattie orribili, incluso il cancro ai polmoni che ti porta via in pochi mesi.
Come si capisce, il fumo mi fa schifo!!