martedì 6 dicembre 2011

Onomatopee

Ci sono giorni nei quali è l'unica forma di comunicazione che vorrei usare col prossimo e il numero delle espressioni usate sarebbe ridotto a vari gradi di "grrrr".
Oggi è uno di questi giorni, dove le cose potendo andare storte lo faranno, dove sfoltirei volentieri il genere umano solo perché mi rivolge la parola e dove riuscire ad essere, almeno, urbano costa una fatica erculea.
Il mantenermi urbano non mi impedisce di avere un tono gelido e parlare a monosillabi, del resto se mi girano gli zebedei mica posso tirare dritto e fingere che non stia accadendo nulla.
Farei anche molto volentieri a meno di essere urbano, ma non posso mandare a fanculo chiunque, dire due ragionasse al Capo, sbranare lo stagista per la sua fastidiosissima inerzia, prendermela con la gente stupida solo per la sua stupidità, prendere la capoccia di chi proprio non vuole capire e sbattergliela contro al muro e dire a chiunque la mia opinione, senza filtro, su di loro.
Perché la verità, oltre a fare male, a volte è assolutamente inutile dirla; chi dovrebbe ascoltare e capire, non fa né l'una né l'altra cosa... a che pro, quindi, sprecare del fiato?
Se sto zitto non vuol dire che la cosa mi piaccia o che non mi interessi, ma che non c'è una soluzione diversa e in giorni come questi se aprissi bocca ne verrebbero fuori cose terribili; non ostante il sole, sopra di me si agitano nubi temporalesche.
Insomma; girate al largo che oggi mordo... se va bene.

3 commenti:

Moky ha detto...

Anche io ho giornate cosi'. Ultimamente piu' spesso del solito. Piu' gente incontro e piu' apprezzo i miei animali...
Meno male che siamo lontani, dai!!
Grrrr... argh... pfff... grunt...

statusviatoris ha detto...

Oggi e' una giornata cosi'! Forse perché mi sono alzata alle 05.45, e corpo, anima e mente si sono ribellando a un inizio di giornata cosi brutto. Quanto li capisco... Grrrr.

Polideuce ha detto...

A me capitano con religiosa cadenza ogni singolo martedì; è ovvio che non siamo fatti l'uno per l'altro, anche se non capisco cosa gli abbia fatto di male al martedì per comportarsi in modo così cafone .asd: