martedì 3 aprile 2012

Rassicurante?

E' bello avere delle certezze nella vita, un po' meno avere di queste certezze; in fondo i punti fermi servono a rassicurarci, a darci la fiducia che ci permette di sapere che, non ostante i venti di burrasca, esiste un porto sicuro... ma è meglio avere certezze di altro tipo.
Molti anni fa avevamo in studio una borchia ISDN e quando uscii l'abbonamento flat per l'adsl, siamo agli albori dell'adls, decidemmo di cambiare modo di andare in internet usando una linea adsl perché era più conveniente ed economica.
Per montare l'adsl era necessario, però, togliere la borchia isdn e così iniziai una serie di telefonate alla Telecom, all'epoca c'era solo lei e pochissimi altri, perché venissero a portarsi via la borchia e ci portassero il modem adsl (credo che fosse solo un modem).
Numerose telefonate dopo, valanghe di numeri telefonici diversi, almeno una dozzina, e dopo aver parlato con un numero spropositato di impiegati Telecom, finalmente, dopo soli otto mesi, riuscii ad avere la tanto sospirata adsl.
Otto mesi; in quegli otto mesi sarei riuscito, avanzando anche un paio di mesi per le vacanze, a conferire con Nefertiti in persona.
Da quel momento posi una bella "x" sulla Telecom e mi ripromisi di non avere mai più a che fare con lei.
Di recente, grazie allo spostamento a Parma, abbiamo avuto necessità di un numero aggiuntivo sulla linea telefonica dello studio; con chi sono qui a Parma? con Telecom...
Telefono in Telecom e parlo con il solito call center e mi dicono che la mia pratica è stata fatta e che in un paio di giorni il numero sarebbe stato attivo; conoscendoli ho chiesto più e più volte se fosse proprio sicura sicura che sarebbero bastati due giorni: "le ho detto di si... si fidi, vedrà che in paio di giorni è attivo", vabbè... sarà.
Dopo una settimana di silenzio da parte del nuovo numero, telefono in telecom: racocnto la vicende e chiedo lumi e mi rispondono dicendomi che avrebbero aperto una pratica di sollecito, ma che per attivare il numero ci volevano "almeno" dieci giorni lavorativi.
Quel "almeno" mi ha fatto venire la pelle d'oca; perché non è "massimo", ma un tempo "almeno" è variabilissimo e con un massimo non identificato.
Attendo dieci giorni e il numero latita come sempre e quindi telefono di nuovo in telecom, al solito call center con gli operatori classificati con un numero, poveretti, e la signora al telefono mi dice che non capisce cosa sia successo, che avrebbe fatto un sollecito, che il numero era dato come "in attivazione" e che si sarebbero fatti sentire loro in giornata, ma di avere pazienza perché per passare dallo stato "in attivazione" allo stato "attivo" ci sarebbero voluti "almeno" altri dieci giorni lavorativi: "ma non si preoccupi, in giornata la faccio chiamare da un tecnico".
Un altro "almeno" e nel frattempo i tempi di attesa sono passati da due giorni a venti giorni lavorativi; ovviamente non facevo affidamento sul fatto che mi avrebbero chiamato.
Dopo circa mezz'ora mi chiama la telecom, "brusa l'uliva"*, e l'uomo al telefono mi chiede se internet funziona perché a lui manco risulta l'adsl e così racconto anche a lui la rava e la fava e tutta la vicenda di questo numero aggiuntivo e mi dice di telefonare a un numero clienti e andare nell'area commerciale perché, secondo lui, la richiesta non era stata fatta.
Andiamo bene; qui la destra non sa che combina la sinistra e a malapena si conoscono, figuriamoci se si parlano.
Telefono di nuovo in telecom, all'area commerciale, e mi dicono che la richiesta c'è, ma il numero è in attesa di attivazione e che nel giro di poco tempo sarebbe stato attivo e poi ricevo la seguente telefonata:
altro:"Salve, abbiamo ricevuto la sua segnalazione di guasto..."
io: "guardi non è un guasto, ma deve sapere che bla.... bla... e la sua collega mi ha detto bla.... bla.... e poi il suo collega mi ha detto bla..... bla.... e io ho fatto bla.... bla...; ha capito?"
altro:"ma con chi ha parlato?"
io:"guardi è un call center, come faccio a sapere con chi ho parlato? mi sono segnato il codice dell'operatore da qualche parte, ma devo trovarlo..."
altro:"ah... si, ci lavoriamo su e le facciamo sapere"
io:"mi sa dare una tempistica in modo da sapere quando potrò avere attivo il numero?"
altro: "non lo so; non ne ho la più pallida idea, ma le faremo sapere"
io:"grazie"
la telefonata più inutile del creato.
Forse, in un periodo di tempo che va tra oggi e il secondo Avvento, avremo attivo il numero aggiuntivo, la domanda è: riusciranno a impiegarci più di otto mesi per una operazione da compiere a mezzo informatico dalla centrale? riusciranno a fare il tutto in, stima prudenziale, un paio di mesi?
Ah la telecom; dove il caos e la lentezza sono di casa.

*"brusa l'uliva": espressione che sta anche per "miracolo!", "era ora", "incredibile! non ci posso credere" e consimili...

1 commento:

Moky ha detto...

Avrei dovuto leggere questo post per primo. Porca vacca, e' proprio vero che puoi mettere il rossetto a una palata di merda, ma sempre merda rimane...
Avranno anche un call center, che fa tanto figo chiamarlo cosi', ma il modus operandi e' quello della Banda Bassotti...