giovedì 30 ottobre 2008

Di mollette e stendini

Non so da voi, ma qui stanotte, e anche stamane, c'era un vento che portava via; acquisiamo questa affermazione come dato di fatto e andiamo vanti...ma ricordiamocene :asd:

La mia Augusta Genitrice usa stendere fuori la biancherie e quando, come era il caso di ieri, il cielo è nuvoloso e minaccia pioggia, copre i panni con dei cellophan e con le mollette assicura la copertina allo stendino (che è sua volta legato alla ringhiera); la mia Augusta Genitrice adora le mollette, ne ha una serie infinita e ogni tante ne compra qualcuna solo perchè, magari, hanno un bel colore.

Ieri sera siamo andati a dormire con lo stendino assicurato alla rinchiera e coi panni impermeabilizzati, ma verso l'una e mezza sento dei colpi sulla ringhiera; inutile voltare gallone perchè il rumore era persistente.

Ho aperto le finestre e ho viste che le preziose mollette sbattevano sulla ringhiera, sono dovuto uscire due volte per individuare tutte e cinque le mollette che danzavano al vento.

Quando ho finito l'Augusto Genitore, che si era quasi svegliato, mi chiede: "stavi pulendo il balcone?" e poi ha ripreso a dormire beato.

Mi domando se, incosciamente, mi ritiene sufficientemente fissato da rendere plausibile l'idea che mi possa mettere a pulire il balcone all'una e mezza di notte :asd:

Stasera corso e questa volta faccio il percorso inverso, voglio evitare di perdermi nel centro di Reggio Emilia...comunque sono dell'idea che sul reggiano gravi un possente incantesimo confundus che mi fa perdere :asd:

...

3 commenti:

Mauro ha detto...

Scusa, ma tua madre è una di quelle mamme perfettine o è solo una feticista delle mollette? ;)

Polideuce ha detto...

Escluderei l'ipotesi "mamma perfettina", oltre alle mollette tende anche a collezionare borse di plastica, sacchetti di qualunque tipo; è il genere di persona che riuscirebbe benissimo a fare un'opera dadaista con tutte le cose che tiene ;)

giudappeso ha detto...

Tua madre è una collezionista inquietante, ma tua padre ha fatto tana alla tua sindrome della colf.